Home Etichette Articoli etichettati con "scandicci cultura"

La Libera Università di Scandicci si è conclusa anche questo anno con un bilancio molto positivo e un nuovo record di iscrizioni, giungendo a quota 638. Dei 25 corsi proposti in programma ne sono stati realizzati 21 e cinque di questi sono stati replicati e prolungati in nuove edizioni per le numerose richieste ricevute.
Tra le proposte che hanno riscosso maggior successo, oltre a “Scrivere, esplorare” (scrittura creativa) con Enzo Fileno Carabba, segnaliamo i laboratori del corso “Conoscersi” con Letizia Sgalambro e Teatro e Psiche a cura dell’Associazione Atto Uno e i corsi di storia dell’arte, le visite guidate alle chiese di Firenze, la lettura ad alta voce, gli aperitivi del venerdì di Auser, lo studio della lingua italiana con l’Accademia della Crusca e gli incontri divulgativi sulla salute a cura dell’Associazione Arco. Un interesse particolare è stato riscontrato anche da laboratorio di “Libri fatti a mano” a cura di Susanna Pellegrini, “Leggere la Bibbia in Biblioteca” di Mariano Inghilesi e “Storie di scienza, di uomini e scoperte” dell’Associazione Firenze 360.

L’indice di gradimento da parte dei corsisti è molto alto, va da un minimo di 7,66 (su base 10) fino a un massimo di 9.89 per il corso più apprezzato, che è stato quello condotto da Roberto Pacini “Il piacere della lettura ad alta voce”. La media complessiva della valutazione di tutti i corsi è pari a 9,08 cosa che dimostra la buona qualità dei percorsi formativi e soprattutto la buona corrispondenza della programmazione rispetto agli interessi e alle richieste degli iscritti, con un catalogo dell’offerta formativa che si rinnova ogni anno e pronto a ripartire con la X edizione.

Dai questionari di fine corso emergono dei dati importanti: tra gli aspetti più rilevanti emerge che la netta maggioranza degli iscritti è donna (83%), mentre gli uomini in minoranza (17%), anche se in aumento rispetto all’edizione passata. Nonostante per iscriversi sia sufficiente essere maggiorenni, l’età media degli iscritti è ancora alta. Dei partecipanti la maggioranza – il 51% – si colloca tra gli over 65, mentre il 44% dichiara di essere nella fascia d’età tra i 25 e i 65 anni, l’1% ha meno di 25 anni e il 4% delle persone non indica l’età.

Un altro aspetto interessante è che la Libera Università si sta proiettando sempre di più nel contesto metropolitano cittadino: il 73% degli iscritti provengono da Scandicci e il 27% provengono da fuori Comune, in massima parte dal Quartiere 4 di Firenze, da Signa e Lastra a Signa, da Sesto Fiorentino fino alle colline di San Casciano Val di Pesa. Il programma è curato dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Scandicci, insieme al Centro per l’Istruzione per gli Adulti di Firenze (CPIA), alle scuole del territorio e alle associazioni Auser Scandicci e Arco, che hanno sottoscritto un apposito protocollo di intesa per promuovere l’educazione agli adulti lungo tutto il corso della vita.

Il programma del prossimo anno 2017/ 2018 sarà presentato entro la fine di Settembre.
Le proposte per i nuovi corsi di formazione dovranno pervenire entro il prossimo 21 Luglio 2017 rispondendo all’avviso pubblicato sul sito web del Comune, sezione avvisi.

La Libera Università di Scandicci compie nove anni e rinnova anche in questa edizione la propria presenza sul territorio con un’offerta formativa di 25 corsi. Con l’edizione passata abbiamo raggiunto quasi 600 iscrizioni, confermando una buona qualità dei corsi e degli argomenti trattati. Un ringraziamento speciale, allora, è doveroso in primo luogo proprio a tutti coloro che, partecipando, hanno contribuito negli anni a rendere questa attività così animata, con la loro curiosità e il loro impegno!

Le iscrizioni sono concluse il 28 Gennaio 2017, ma ci sono ancora posti disponibili per il laboratorio di lettura ad alta voce “La Biblioteca parlante” e il corso di letteratura contemporanea di mattina dal titolo “Maestri fuori dal coro”, a cura di Alessandro Raveggi, con un nuovo programma qui allegato. E’ possibile prenotare on line i propri corsi dalla colonna laterale qui a destra, perfezionando poi l’iscrizione con il pagamento presso Auser o per mezzo di bonifico bancario secondo le indicazioni riportate nel libretto. Per maggiori dettagli telefonare ad Auser al tel. 055.755188.

Il corso di geopolitica “Tempo di guerra, tempo di pace” avrà inizio Mercoledì 15 Febbraio alle ore 17 all’Aula Magna della Fabbrica dei Saperi con l’intervento del Prof. Olivier Roy dell’Istituto Universitario Europeo di Fiesole, dal titolo La Jiahd tra rivolta generazionale e radicalizzazione. Qui il programma degli incontri.

Il corso Leggere la scuola prende avvio invece Giovedì 16 Febbraio, sempre alle ore 17, con un incontro sui temi dell’educazione alla legalità all’Auditorium Rogers (in piazza Resistenza) in cui saranno presentate alcune testimonianze dirette e progetti scolastici realizzati in Sicilia a cura di Armando Rossitto, nell’ambito del Progetto “Libera la tua terra”. Qui il programma completo.

Le attività formative rappresentano un’occasione importante non solo per approfondire i propri interessi e ampliare le proprie conoscenze, ma anche per allargare la propria rete di relazione e fare nuove amicizie in un contesto informale, mettendo in congiunzione anche generazioni diverse. I corsi diventano occasione di arricchimento dei propri punti di vista, permettendo di acquisire nuove chiavi di lettura per interpretare la complessità del nostro vivere quotidiano.

Per iscriversi è sufficiente aver compiuto 18 anni. Sono previste delle agevolazioni per disoccupati o cassintegrati e per gli insegnanti che vivono e lavorano a Scandicci con la nuova Educard a loro dedicata. Le novità di questa edizione riguardano l’ampio spazio dedicato ai laboratori (dalla scrittura creativa al teatro, dal design col riciclaggio ai libri fatti a mano), agli incontri di scienza e di archeologia in collaborazione con lo spin-off universitario Terza Cultura, alle conversazioni di geopolitica, all’evoluzione della lingua italiana con l’Accademia della Crusca.
Tornano a grande richiesta anche gli aperitivi del venerdì di Auser, la lettura ad alta voce e le visite guidate alla scoperta del patrimonio artistico e culturale del territorio.

La Biblioteca di Scandicci ha avviato da tempo una proficua collaborazione con le scuole del territorio di ogni ordine e grado e si muove su questo terreno d’intesa con i servizi scolastici ed educativi del Comune, con risultati di buon livello. Tra le esperienze recenti più significative ricordiamo il Festival “Oh che bel castello” , il progetto “Nati per leggere”, il progetto “Libernauta”, la collaborazione nello studio assistito, la redazione di bibliografie speciali e l’intenso programma di visite scolastiche.
Con l’avvio dell’anno scolastico cerchiamo di dare organicità e miglior visibilità alla proposta rivolte alle scuole dell’obbligo di Scandicci con un ricco programma che si articola in visite, laboratori condivisi e iniziative speciali rivolte ai bambini e alle loro  famiglie.

Ecco una serie di servizi trasversali offerti a tutti gli ordini scolastici:

Visite in Biblioteca
Le scuole prenotano la visita alla Biblioteca di Scandicci: le Bibliotecarie adattano le spiegazioni e le animazioni a seconda dell’età e delle caratteristiche dei piccoli lettori.

Bibliografie a richiesta
Grazie all’esperienza delle operatrici, alla disponibilità di un vasto catalogo specializzato, ai contatti e all’accesso a banche dati professionali siamo in grado di suggerire il libro giusto per qualsiasi necessità.
Le richieste di assistenza bibliografica possono essere inviate anche via mail.

Laboratori a richiesta
In stretta collaborazione con gli insegnanti e su argomenti inerenti la programmazione di classe, è possibile organizzare laboratori a tema, presentazioni di libri e letture animate.

Studio assistito
Nei periodi di vacanza scolastica, in collaborazione con le scuole e con i servizi educativi del Comune, vengono organizzati tavoli di studio assistito con presenza di tutor del servizio civile o di giovani tirocinanti.

Proiezioni di film in Auditorium
Su richiesta delle classi è possibile prevedere la proiezione di film su grande schermo nell’Auditorium della Biblioteca.

Giornata del gioco
Giunta alla sua sesta edizione, la giornata del gioco propone l’approccio guidato a forme di apprendimento mediato dal gioco, in collaborazione con associazioni ludiche del territorio.
Questo e molto altro ancora da curiosare, scoprire, chiedere e approfondire!

Scopri tutto il programma dedicato alle scuole

Maggiori informazioni:
La Biblioteca di Scandicci
Via Roma 38/A – 50018
Scandicci (FI)
Tel.: 055/7591.860-861

L’ Associazione culturale Gli Amici del Cabiria con la collaborazione della Fondazione Sistema Toscana offre una proposta di programmazione cinematografica per le scuole il progetto prevede: un incontro propedeutico di 2 ore per gli insegnanti prima della visione del film (aperto comunque a tutti) con un esperto della Mediateca Regionale, incentrato sul linguaggio cinematografico e la didattica applicata in classe.

Dopo la visione al cinema l’esperto effettuerà un intervento di 2 ore a scuola con i ragazzi per lavorare sul linguaggio cinematografico, fornendo materiale didattico sul quale poter continuare ad approfondire la tematica con i docenti. Il progetto è realizzato in collaborazione con la Fondazione Sistema Toscana, dal cui sito http://www.fondazionesistematoscana.it 
sono già scaricabili materiali di approfondimento sui film per lavorare in classe. L’ Associazione promuove in questo contesto anche due concorsi rivolti ai ragazzi “Ciak, si scrive”, che riguarda la recensione dei film, e Premio Buselli, in memoria del fondatore dell’Associazione.

Gli insegnanti possono aderire scegliendo uno o più film e  comunicare le adesioni delle classi entro e non oltre il  10 ottobre 2016  tramite email all’indirizzo: info @ amicidelcabiria.it

Nella prenotazione dovrà essere indicato: nome dell’insegnante, scuola, classe, N° di alunni, N° di alunni con handicap che necessitano di pulmino, telefono, email, film scelti, adesione al progetto Lanterne Magiche, adesione al concorso “Ciak si scrive” o “Premio Buselli”. Entro il successivo 20 ottobre sarà inviato il prospetto definitivo con le date proposte ad ogni plesso, eventuali errori o modifiche devono essere segnalate dalla scuola sempre via mail entro il 24 ottobre 2016.

Il costo per alunno è di 3,50. La classe che non si presenterà il giorno della proiezione non avrà diritto ad alcun rimborso. La classe che non effettuerà il pagamento entro la data di scadenza non avrà diritto alla proiezione. Il pagamento dovrà essere fatto entro due settimane di anticipo rispetto alla proiezione del film, a mezzo di bonifico bancario. L’ orario di inizio delle proiezioni potrà variare in base all’ordine di scuola e sarà indicato nel prospetto definitivo delle prenotazioni.

Scarica qui il catalogo completo dei film  depliant lanterne magiche

Per ogni informazione o chiarimento scrivere a:   info @ amicidelcabiria.it  o Tel. 3331344096.

Il “Coro dei giovani artisti” è un progetto innovativo che presenta la particolarità di mettere  insieme ragazzi che provengono da  tutti e tre gli Istituti  Comprensivi  di Scandicci “A.Spinelli”, “R.Casini”, “V.Pratolini” e accogliere ragazzi  che frequentano diversi ordini di scuola: scuola primaria (classi 4 e 5 ),  secondaria di primo grado (classi 1 -2 -3 media), ex alunni che frequentano la scuola secondaria di secondo grado ( 1-2-3 anno) con iscrizione volontaria.
In occasione della fine dell’anno scolastico  il coro presenta il suo lavoro al Teatro Studio “Mila Pieralli” di Scandicci Lunedì 2 Maggio ore 21: Concerto del “Coro dei giovani artisti” e  Mercoledì 4 Maggio ore 21: Il Flauto Magico di Mozart recitato, suonato, danzato, cantato dai bambini e ragazzi dell’Istituto V. Pratolini, della Scuola Calvino,  IV E della Marconi, la I e II classe sez.G  della scuola media Fermi.
Per iniziativa dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione il  Coro ha avuto inoltre l’opportunità di aderire a un laboratorio musicale in collaborazione con il Festival Fabbrica Europa con il noto musicista senegalese Badara Seck e si esibirà nell’ambito del Festival au Désert con un concerto Venerdì 13 Maggio alle ore 17.30 nel complesso storico della Ex Palazzina Fabbri alle Cascine.

Il progetto musicale del Coro attua la verticalizzazione dell’insegnamento  proponendosi di  creare un clima di reciproco apprendimento e di autentico  incontro tra alunni di diverse età.
Attraverso il canto l’alunno scopre le proprie potenzialità espressive, e nella pratica corale compie un’ esperienza formativa a tutto tondo che coinvolge la sfera cognitiva affettiva, comunicativa e sociale che concorrono alla sua crescita armoniosa.

Il laboratorio si fonda sulla consapevolezza del valore socialmente attivo della musica; far musica insieme induce un senso di comunità, fa sì che si incontrino, si confrontino e si valorizzino le differenti personalità che ne fanno parte. Il laboratorio contribuisce anche alla prevenzione del disagio scolastico, creando un clima di collaborazione, di aiuto e di confidenza. Gli alunni imparano così a dialogare con adulti e compagni in modo positivo e costruttivo, facilitando il loro coinvolgimento educativo a più livelli, che potrà incidere positivamente sul loro futuro scolastico e non solo.

L’attività corale, che ha funzione socializzante, aggregante, liberatoria, promuove anche finalità sul piano cognitivo, stimolando capacità di attenzione, ascolto, turnazione.
Il progetto, inserito nel POF territoriale del Comune di Scandicci, accoglie alunni diversamente abili e promuove diversi aspetti della cultura musicale nella scuola: la vocalità e il canto, la corporeità e la danza, l’espressione e il linguaggio, la musica d’insieme, l’ascolto attivo.

Il progetto è partito nell’Anno Scolastico 2014-15 e prosegue anche quest’anno.
Le prove si svolgono nell’Auditorium  della Scuola Media A. Spinelli  in orario extra-scolastico, il venerdì dalle ore 17.00 alle ore 18.30.

Il gruppo ha a tutt’oggi un buon numero di iscritti (c.a 60 elementi tra cantori e ballerini), rispondendo ad un’ esigenza del territorio di far musica a scuola divertendosi e crescendo insieme. Ha vinto il Primo Premio del IV concorso musicale Città di Scandicci 2015 (sezione cori) con menzione speciale per la pluralità dei linguaggi utilizzati.

L’uso della voce nel canto, la gestualità nella danza, strumenti ritmici  e melodici, hanno permesso ai ragazzi di fare un’esperienza creativa in diversi campi  e sviluppare in modo armonico l’orecchio musicale, esplorare e conoscere la propria voce e saperla usare nel canto e nella recitazione, migliorare le proprie capacità espressive, la capacità di lavorare insieme, di ascoltarsi, rispettarsi. A turno  diversi  alunni  sperimentano anche delle parti solistiche nel canto e nella recitazione superando la timidezza e migliorando in questo modo anche la stima di se. La pratica dell’espressione musicale e l’attività di canto corale può aiutare concretamente a superare eventuali difficoltà (di linguaggio, di comprensione, sociali, ecc…) e magari rivelare e sviluppare in età precoce particolari doti di sensibilità ed espressione musicale.
E’ un’opportunità preziosa che viene offerta sul territorio di lavorare insieme a ragazzi di diverse età, secondo un percorso didattico finalizzato alla continuità,  che rappresenta per tutti un’occasione di integrazione, di socializzazione e di crescita.

Referenti del progetto
Fabiana Ricci e Beatrice Buzzanca

Martedì 3 maggio 2016 al via Libernauta, una delle più importanti iniziative per la promozione della letteratura contemporanea e di educazione alla lettura per i giovani adulti in Italia, che quest’anno cambia pelle. L’edizione che prende il via il 3 maggio sarà infatti completamente nuova, abbandona i banchi di scuola e insegue i giovani lettori sotto l’ombrellone. Non a caso sarà la 15+1 (sedicesima) edizione. “Dopo 15 edizioni Libernauta cambia rotta e veleggia verso mete ancora inesplorate, andrà a scovare i giovani lettori su spiagge assolate, li sorprenderà all’ombra dei parchi cittadini, li inseguirà su meditabondi sentieri di montagna, infatti questa edizione si svolgerà per la prima volta nel periodo delle vacanze estive”.
Un periodo sicuramente più libero da impegni e quindi più adatto a perdersi tra le pagine di un libro.

Una nuova sfida sostenuta dai Comuni di Firenze, Scandicci e dalle Amministrazioni dell’area fiorentina aderenti al sistema documentario Sdiaf e del Mugello aderenti alla rete bibliotecaria Sdimm e che vede impegnate le Biblioteche Comunali di Firenze e di tutta l’area Metropolitana e del Mugello che non solo promuoveranno il concorso Libernauta ma alcune ospiteranno Biblio Teen, i campus estivi in biblioteca, dove i partecipanti potranno sentirsi bibliotecari per una settimana, esplorare il pianeta “libro” attraverso laboratori di scrittura e lettura ad alta voce, capire chi “abita” la biblioteca e conoscerne i servizi offerti.
Un modo per rendere ragazze e ragazzi sempre più cittadini attivi e consapevoli.

Una nuova accoppiata Libernauta e Biblio Teen che raddoppia l’offerta per questa fascia d’età sempre più difficile da intercettare che vede crollare letteralmente l’indice percentuale di lettura. Anche il Comitato scientifico si è rinnovato e arricchito di nomi prestigiosi. Oltre ai partner storici di Libernauta quali Paola Zannoner (scrittrice, assiduamente impegnata in tutta Italia con laboratori di lettura per i ragazzi) e all’Associazione Allibratori (che da anni porta “I magnifici 15” libri in concorso direttamente nelle classi con animazioni, letture, presentazioni con gli autori), sono stati coinvolti alcuni esperti del settore come Loredana Lipperini (giornalista, scrittrice e conduttrice del programma Fahrenheit su Rai Radio3) e Matteo Biagi (insegnante, ideatore del blog  www.qualcunoconcuicorrere.org ).
Nell’ultima edizione 529 iscritti hanno riconsegnato più di 4 recensioni e sono stati premiati per la loro “resistenza” di lettori e capacità di scrittori. Sono state presentate ben  2.548 recensioni, valutate dal Comitato Scientifico. I Libernauti (come ormai chiamiamo i ragazzi partecipanti al concorso) hanno dimostrato nel tempo di poter essere lettori e scrittori, capaci di interpretare e comprendere i testi e di elaborare un proprio linguaggio critico ricco di fantasia.

Libernauta2016L’Associazione Allibratori ha condotto 120 animazioni nelle scuole incontrando circa 3.375 studenti. Nei quindici anni di vita Libernauta ha oltrepassato il traguardo dei 50.000 giovani coinvolti (nei corsi, nei laboratori, nel concorso, nelle animazioni alla lettura, nel LiberFest, negli incontri con gli autori, etc.), con quasi 20.000 partecipanti attivi e oltre 8.000 premiati.
Numeri significativi che assegnano a questo progetto lo scettro di migliore proposta rivolta a una fascia di età considerata assai difficile e sfuggente. (Premiato da cittadinanza attiva a e Dire-fare). Un passo in più verso la partecipazione dei giovani Libernauti è la scelta di una pubblicazione per il prossimo concorso.
Il libro scelto dai Libernauti per questa edizione è Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti? di Antonio Dikele Distefano, opera prima di un giovanissimo autore, nato da genitori angolani, già conosciuto come rapper col nome di Nashy. Un libro in cui parole e musica si fondono insieme per trovare la forza di combattere il pregiudizio.

 

Ma come accade tutto questo? Il progetto, originariamente ideato da Scandicci Cultura, promosso dal Sistema bibliotecario dell’area fiorentina (Sdiaf) dal Comune di Firenze, dal Comune di Scandicci, dal Sistema bibliotecario del Mugello e Montagna Fiorentina (Sdimm) e coordinato dalla Biblioteca di Scandicci con il sostegno della Regione Toscana all’interno del Piano integrato della cultura annuale (Pic), propone una “lettura di piacere” di novità edite negli ultimi anni, svincolata da obblighi di tipo scolastico, e intende attrarre sopratutto i più riluttanti e ostici attraverso la proposta di generi e tematiche vicine alle diverse sensibilità giovanili. Grazie alla collaborazione con l’Associazione “Allibratori”, composta da professionisti dell’animazione alla lettura e nata a seguito di un corso di formazione nell’ambito di Libernauta, si arriva direttamente sui banchi di scuola attraverso la present/Azione dei libri in concorso. L’asse portante di Libernauta è il concorso per lettori: il comitato scientifico composto quest’anno da 3 esperti del settore (Paola Zannoner – scrittrice, Loredana Lipperini – giornalista, scrittice, conduttrice radiofonica e Matteo Biagi – docente e esperto di letteratura Young Adult) seleziona 15 testi di recente pubblicazione, giudicati particolarmente indicati per questa fascia d’età (14/19 anni). Dal 3 maggio inizieremo a presentare il concorso e la selezione dei libri proposti questo anno nelle scuole superiori dell’area. Da giugno accoglieremo i ragazzi in Biblioteca.

Le giovani/i giovani potranno iscriversi gratuitamente in una delle 45 biblioteche comunali dell’Area fiorentina e Mugello e prendere in prestito i libri. Per concorrere ai premi dovranno leggerne almeno 4 e quindi farne una breve recensione su un’apposita cartolina. Le recensioni potranno essere consegnate entro il 30 ottobre. L’invito ai giovani è di cimentarsi con forme di scrittura e valutazione personali e originali.

Il concorso mette in palio molti premi (e-readers, buoni-acquisto utilizzabili in librerie, abbonamenti a teatri, biglietti per concerti e spettacoli, abbonamenti per palestre e piscine, corsi di canto e strumento) agli autori delle recensioni giudicate più autentiche e significative. Ogni partecipante con almeno 4 recensioni – nella scorsa edizione sono stati 529 – riceve un premio e un attestato (è un concorso dove si premia chi legge). Libernauta vuol continuare ad essere un progetto originale di promozione del libro e della lettura tra gli adolescenti in Italia e a perseguire l’obiettivo di valorizzare la letteratura contemporanea di porre a confronto i giovani adulti con i linguaggi e le problematiche del tempo, stimolando i ragazzi a leggere, scrivere, discutere di opere che trovano difficilmente spazio nella programmazione curricolare. Contemporaneamente ribadiamo la centralità dei servizi Bibliotecari e della Biblioteca pubblica quale luogo di formazione, di informazione e di incontro positivo. (S.S.)

A cura dell’ufficio Stampa del Comune di Firenze

L’Istituto Comprensivo “Vasco Pratolini” e la Filarmonica “Vincenzo Bellini” di Scandicci con il patrocinio del Comune di Scandicci organizzano il 5° Concorso Internazionale Musicale “Città di Scandicci” che si terrà dal giorno 2 aprile al giorno 16 aprile 2016.
Parteciperanno all’evento 61 Istituti Scolastici tra scuole medie, primarie e licei di tutta Italia per un totale di 867 allievi iscritti per le prove di cui 337 come solisti e 530 allievi che partecipano come duo, trio o piccole formazioni per un totale di 269 gruppi diversi. Si esibiranno inoltre 25 orchestre e 15 cori per un totale di circa 1755 allievi. Il totale dei giovani musicisti che transiteranno nella nostra città durante la settimana è di circa 2900 giovani musicisti.
“Scandicci dà il benvenuto ai giovani musicisti che vengono da tutta Italia”, dice il Sindaco Sandro Fallani, “è un evento che per due settimane anima la città, e dà il via ad un aprile ricco di iniziative culturali nel segno della musica, nel nuovo Auditorium con il Music Festival organizzato dalla Harding University in beneficenza per Spingi la Vita mercoledì 6, la rassegna orchestrale dei Licei Toscani ReMuTo da lunedì 18 e un concerto con gli orchestrali del Maggio Fiorentino, mentre al Teatro Studio venerdì 15 Massimiliano La Rocca canta i testi di Dino Campana”.

Novità di questa quinta edizione sono le Masterclass con artisti di fama internazionale come Peter-Lukas Graf (flautista), Claudio Romano (timpanista della Rai di Torino),Pier Giuseppe Gajoni (percussionista), Beppe Basile (batterista di numerose trasmissioni televisive Rai e di numerosi artisti), Susanna Rigacci (soprano di Ennio Morricone) ed infine Grazia Di Michele che oltre alla Masterclass il giorno venerdi 8 aprile alle ore 21.00 presso il Nuovo Auditorium terrà uno Showcase (concerto-intervista), presentato da David Drago di Nova Radio.

Nella cerimonia conclusiva del 16 aprile 2016, sarà presente anche il Sindaco di Caltanissetta Giovanni Ruvolo e il direttore artistico del Concorso musicale “Musicalmuseo” Maestro Mirko Ganci che insieme al Sindaco Sandro Fallani e il direttore artistico del Concorso musicale “Città di Scandicci” M°Luca Marino sottoscriveranno ufficialmente il gemellaggio tra i due concorsi. Inoltre come ospiti del Comitato d’onore per la premiazione saranno presenti il sindaco di Firenze Dario Nardella e il presidente del Consiglio regione Toscana Eugenio Giani.

Saranno dunque due settimane dedicate alle Scuole, alla Musica, alla Cultura al fine di fornire agli studenti di musica delle scuole primarie, medie superiori di primo e secondo grado un’importante occasione di crescita dal punto di vista musicale e di repertorio attraverso il confronto con giovani musicisti appartenenti ad altre realtà. Premiare e valorizzare l’impegno e lo studio della musica e dello strumento musicale nella scuola e valorizzare il ruolo formativo delle scuole medie ad indirizzo musicale ed ai licei musicali.

Il Concorso si svolgerà nel Nuovo Auditorium del Comune di Scandicci, nella Sala Orazio Barbieri del Comune di Scandicci, CNA e Palazzetto dello Sport.
Scopri tutto il programma a questo link.

CICLO DI INCONTRI SUL RAPPORTO TRA SCUOLA E SOCIETA’
La Biblioteca di Scandicci – ore 17 / 19 – Via Roma, 38/A – Scandicci (FI)

Incontri mensili in biblioteca per genitori, insegnanti, educatrici, studenti, amministratori a partire da un libro, con il suo autore, attorno a iniziative concrete che si possono realizzare per far funzionare meglio la scuola.
Ogni incontro viene aperto da un rappresentante della comunità locale.
Gli approcci si ispirano a modelli differenti ma fra loro interrelati, così da chiamare in ballo la pedagogia, la psicologia, l’antropologia, la scienza della formazione e quella dell’organizzazione.

VENERDÌ 4 DICEMBRE 2015
SLOW SCHOOL: PEDAGOGIA DEL QUOTIDIANO
Penny Ritscher e Gianfranco Staccioli. Ed. Giunti Scuola. 2011.
Docenti dei C.E.M.E.A., da anni impegnati nel movimento per l’educazione attiva.

VENERDÌ 29 GENNAIO 2016
LA SCUOLA E L’ARTE DI ASCOLTARE: GLI INGREDIENTI DELLE SCUOLE FELICI
Marianella Sclavi e Gabriella Giornelli. Ed. Feltrinelli. 2014.
Marianella Sclavi, antropologa, ha insegnato Etnografia urbana al Politecnico di Milano;
Gabriella Giornelli, ex insegnante di scuola media, fondatrice della rivista ‘Paesaggi educativi’ , si occupa di Mediazione creativa dei conflitti. Scarica la scheda del libro

MERCOLEDÌ 24 FEBBRAIO
BULLISMO: LE AZIONI EFFICACI DELLA SCUOLA
PERCORSI ITALIANI ALLA PREVENZIONE E ALL’INTERVENTO
Ersilia Menesini, Ed. Erickson. 2003.
Docente di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione presso l’Università di Firenze.

VENERDÌ 11 MARZO
INSEGNARE A CHI NON VUOLE IMPARARE
Giuseppe Bagni e Rosalba Conserva. Ed. L’Asino d’oro. 2015
Giuseppe Bagni, insegnante di chimica a Firenze, Presidente Naz.CIDI, membro del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione; Rosalba Conserva, insegnante, fondatrice del Centro Bateson a Roma.

MERCOLEDÌ 6 APRILE
FORME, AZIONI E SUONI PER IL DIRITTO ALL’EDUCAZIONE
Mariangela Giusti. Ed. Guerini scientifica. 2015
Professore associato di Pedagogia interculturale all’Università di Milano Bicocca. Ideatrice e direttore scientifico del Festival “Il Diritto di Essere Bambini”.

Attenzione!!! L’iscrizione è obbligatoria. Il corso ha già raggiunto il numero massimo degli 80 posti previsti. Saranno ammessi in sala nuovi iscritti solo in caso di assenza di altri partecipanti, fino a esaurimento posti in Auditorium.
L’iniziativa è riconosciuta come formazione e aggiornamento professionale per il personale docente ed è previsto il rilascio di un attestato di frequenza. Priorità agli insegnanti e agli educatori che vivono o lavorano a Scandicci, titolari di Educard.
Chi non avesse ancora la card può richiederla attraverso il sito e ritirarla all’incontro.
I partecipanti ammessi al corso riceveranno un messaggio email di conferma.

Per maggiori informazioni:
La Fabbrica dei Saperi
Tel. 055.7591593 – 596
educard @ scandiccicultura.it

Proseguono gli appuntamenti del progetto di educazione alla legalità, Libera la tua terra:

Domenica 3 Aprile ‪alle ore 11 – al Nuovo Auditorium in Piazza della Resistenza all’interno del ciclo di presentazioni Il ‎libro della vita‬, avremo La Costituzione Italiana raccontata da Ettore Squillace Greco, magistrato, prima alla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di ‪Reggio Calabria‬, poi a ‪Firenze‬, da poco Procuratore della Repubblica di ‪Livorno‬.
Durante la mattinata sarà consegnato all’Assessore alla Pubblica Istruzione Diye Ndiaye un’edizione molto speciale de “La Costituzione”: un libro pop up realizzato dai ragazzi della classe 5A della XXV Aprile (a.s. 2014/2015).
L’Associazione A.R.C.O. (Associazione Ricerca Cultura Orientamento) nell’Anno Scolastico 2014/15 ha coordinato, infatti, un laboratorio realizzato nelle classi della scuola primaria a partire dal libro “Le parole per stare insieme” ed. Fatatrac, nel più ampio contesto del Progetto Legalità del Comune di Scandicci. In modo semplice, attraverso la poesia e il gioco, il libro ha permesso di intervenire su concetti complessi, di abituare anche i più piccoli a fare domande, di scoprire la forza e il valore delle parole che fondano la convivenza, che creano legami, che rendono possibile il vivere bene insieme.
Partendo dalla lettura delle schede proposte dal libro-gioco, è stato avviato un cammino di crescita, di conoscenza, di maturazione personale, di sviluppo della socialità attraverso un percorso di educazione alla cittadinanza che ha esplorato numerose tematiche: dall’intercultura alla costituzione, dalle regole della convivenza alla pace, utilizzando linguaggi verbali e non verbali, teatrali e musicali.
La metodologia del laboratorio è stata particolarmente “inclusiva”, coinvolgendo tutti gli allievi, utilizzando e consolidando le competenze previste per ogni fascia di età e per ogni area disciplinare. I risultati ottenuti hanno spesso superato le attese degli insegnanti e degli animatori. I bambini si sono rivelati “straordinari allievi e grandi maestri” per la curiosità con cui guardano il mondo e per la loro straordinaria saggezza nel proporre regole essenziali per una coesistenza felice.

Lunedì 4 Aprile 2016 ore 17.
La Biblioteca Di Scandicci – Via Roma 38/A
Il lessico della cittadinanza
Incontro con il Professor Francesco Sabatini, Presidente Onorario dell’Accademia della Crusca.
Quali sono le connessioni tra lingua e cittadinanza responsabile? Quale rapporto c’è tra dimensione cognitiva e normativa nel linguaggio? Tra scrivere, comprendere e rispettare le regole? Partendo dall’uso comunicativo della lingua, il Professore analizzerà le caratteristiche dei codici scritti e dei testi letterari tra elasticità e rigidità, per giungere a illustrare la funzione della lingua scritta come fattore di cittadinanza e di legalità. Previsto il rilascio di attestato di partecipazione principalmente rivolto a educatori e insegnanti.
L’incontro è organizzato dall’Associazione Arco in collaborazione con Accademia della Crusca.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Scarica l’invito: Il lessico della cittadinanza

INFORMAZIONI
Tel. 055/7591.860-861 – Libera La Tua Terra – www.comune.scandicci.fi.it

Festa di (ri) apertura Venerdì 11 Marzo 2016 alle 18 per lo spazio giovani Gingerzone di piazza Togliatti, dopo l’affidamento del servizio del Comune di Scandicci al Consorzio Co&So che si avvale della Cooperativa Convoi per la gestione dello spazio giovani. In occasione dell’apertura, oltre alla presentazione del progetto, sono in programma un’esibizione della Filarmonica Bellini, e alle 21, dopo l’aperitivo, il Concerto degli Hogs.
“Gingerzone sarà non solo uno spazio giovani, ma anche un luogo di incontro per le diverse realtà culturali del territorio – spiegano gli organizzatori – Al suo interno durante i pomeriggi di apertura si potranno trovare giochi, calcino e wi-fi libero, libri da leggere o portare a casa grazie ad un servizio organizzato in collaborazione con lo Scambialibro della Biblioteca di Scandicci, il tutto accompagnato da un servizio caffetteria”.

La Cooperativa Convoi è il capofila di una cordata di realtà culturali, infatti, molto attive nella zona di Firenze e ciascuna di esse è coinvolta nell’organizzazione delle varie attività per gli aspetti che più la caratterizzano: Sicrea srl, agenzia di promozione eventi e comunicazione; la Cooperativa Socialeinrete, cooperativa di tipo b per lo sviluppo di opportunità lavorative per persone svantaggiati; Associazione Culturale Reality Bites, che organizza attività nel settore musicale: booking, preparazione di festival, concerti, eventi, ufficio stampa, marketing e consulenza; l’Alta Scuola di Pelletteria Italiana, che si occupa di formazione di figure professionali altamente specializzate nel settore luxury e in connessione con i fabbisogni formativi delle aziende del territorio; l’Agenzia Formativa Co&So network che progetta e organizza percorsi formativi innovativi e personalizzati e nel settore dei programmi europei; Eda Servizi Società Cooperativa, che progetta e gestisce servizi bibliotecari, progetti culturali, di comunicazione e di educazione ai media; il laboratorio Altremani, marchio della cooperativa Socialeinrete, che si occupa di riuso creativo dei materiali di scarto e attività rivolte a soggetti con disagio sociale; Sintec Ingegneria, studio associato che svolge consulenza alle aziende per lo sviluppo di sistemi di gestione per la qualità; l‘Associazione sportiva Velociclo, confederata alla Uisp che gestisce laboratori di officina per reinventare la bici, recuperarla, restaurarla e ripararla; Campus Design, il corso di disegno industriale dell’Università degli Studi di Firenze; la Compagnia Teatrale TPO che opera nel campo del teatro visivo, emozionale e immersivo e la Filarmonica “Vincenzo Bellini”.

Gingerzone sarà aperto dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19; ogni settimana, inoltre, una serata dedicata alla musica, a partire dalle 20,30 con aperitivo per dare spazio ai gruppi emergenti del territorio. Tra le prime proposte educative e formative in partenza abbiamo: Sabato mattina faccio l’archeologo, incontri per giovani esploratori dai 4 ai 7 anni; Carta incanta e Graphic Novel, laboratori di trasformazione creativa con vecchi libri e di fumetto, in collaborazione con la Biblioteca e a cura di Eda Servizi; un Thè tra mamme, momento di incontro al femminile dedicato alle coccole e alle giovani mamme; Bacco giocondo, cinque incontri di degustazione del vino  a cura dell’Associazione Gola Gioconda per imparare a riconoscerlo e ad abbinarlo; Montaggio Video e Primi Scatti per imparare a usare le tecnologie del video e della fotografia a cura di professionisti del settore.

( Per maggiori informazioni sulla programmazione  gingerscandicci.wordpress.com ).
Per informazioni 328.2156025 in orario di apertura
scandicci.gingerzone@gmail.com