Home Etichette Articoli etichettati con "educard"

Il Museo di Storia Naturale di Firenze inaugura nella sua sezione della “Specola” un nuovo laboratorio dedicato alle nuove tecnologie e alle loro applicazioni. Le attività formative del nuovo laboratorio sono articolate secondo la logica  “scopro, imparo e lavoro” e riguardano il mondo delle nuove tecnologie, come il 3d modelling e printing, il web e il social media con una particolare attenzione alle energie alternative, all’ambiente e alla scoperta della natura e delle scienze in generale. Una prima esperienza delle attività che animeranno il laboratorio si potrà avere gratuitamente nell’intera giornata di Domenica 26 Ottobre 2014  (Informazioni e prenotazioni: Museo di Storia Naturale – prenotazioni@terzacultura.it )

Il Museo di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Firenze propone un fantastico viaggio alla scoperta della Scienza, della Natura e della Storia dell’Arte. Le collezioni di straordinario valore storico, scientifico e naturalistico del Museo di Storia Naturale sono distribuite in diversi palazzi e luoghi monumentali di Firenze.

Un universo di reperti: gli erbari cinquecenteschi, la più importante collezione del mondo di cere anatomiche e botaniche, gli scheletri fossili dei grandi mammiferi, straordinarie collezioni di variopinte farfalle, gli splendidi esemplari di tormaline elbane e brasiliane, gli oggetti artistici in pietre dure delle Collezioni Medicee, le spettacolari sculture maori, i gioielli etnici dei popoli nativi, gli alberi monumentali dell’Orto Botanico, le collezioni di preparati anatomici.

Fondato nel 1775 dal granduca Pietro Leopoldo di Asburgo Lorena, il Museo fu uno dei primi musei scientifici al mondo e ancora oggi rimane uno dei centri più importanti a livello europeo. Questo anno il Museo si rinnova aprendo nuovi laboratori didattici come l’aula attrezzata dove una volta c’era l’Ostensio dell’Orto Botanico e un nuovo spazio dedicato alla robotica e ai linguaggi di programmazione (Coding) con il progetto IL_LABORATORIO in collaborazione con Terza Cultura e Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Si ampliano così le offerte didattiche con nuove metodologie e verso nuovi ambiti che integrano sempre di più classiche e nuove tecnologie applicate alla didattica delle scienze. Ancora di più si arricchiscono le “Offerte in rete” con nuove proposte realizzate con le sezioni didattiche del Polo Museale Fiorentino (Galleria dell’Accademia, Opificio delle Pietre Dure, Museo degli Argenti, Cappelle Medicee), del Portale Ragazzi (Ente Cassa di Risparmio di Firenze), del Museo di Scienze Planetarie di Prato, del Museo di Preistoria, di OpenLab, del Museo della Paglia e dell’Intreccio, del Consorzio di Bonifica della Toscana Centrale e dell’Osservatorio Polifunzionale del Chianti, del Centro di Scienze Naturali di Prato e del Parco e Museo Mineralogico di Riomarina (Isola D’Elba) e del Museo degli Innocenti. Questa Rete propone percorsi integrati e offerte didattiche che tendono a ricomporre “l’unità del sapere” creando occasioni ed eventi che permettano di comprendere la relazione tra la storia, l’arte e la scienza.

Servizi Didattico-Divulgativi  –  Tel. 055.2756444  – edu@msn.unifi.it

Sfoglia il catalogo dell’ offerta formativa

www.msn.unifi.it

Da sabato 25 ottobre inizia la rassegna “Un libro un film: al cinema in biblioteca” presso l’ Auditorium Martini della Biblioteca di Scandicci (Via Roma, 38/A). Un appuntamento al mese con la letteratura italiana e internazionale che ha avuto un grande successo anche nella trasposizione cinematografica. I libri e i film saranno presentati da Luciano Panci, accompagnati da letture a cura di Valentina Schiavi e Daniela Dello Russo di EDA Servizi in collaborazione con AUSER Scandicci.

Le giornate sono divise in due macrotemi: La Guerra al Fronte e La Guerra a Casa
L’iniziativa si svolge nell’ambito del programma della Libera Università di Scandicci.
I possessori di I-Card e Educard potranno usufruire dell’ingresso gratuito all’iniziativa fino a esaurimento posti.

Questo il programma della rassegna:

Per il tema: LA GUERRA AL FRONTE

  • Sabato 25 Ottobre 2014
    letture da Un anno sull’altipiano di Emilio Lussu, 1945
    proiezione di Uomini contro di Francesco Rosi – Italia 1970, colore, durata 97′
  • Sabato 22 Novembre 2014
    letture da Per chi suona la campana di Ernest Hemingway, 1940
    proiezione di Per chi suona la campana di Sam Wood –USA 1943, colore, durata 158′
  • Sabato 13 Dicembre 2014
    letture da Il silenzio del mare di Vercors, 1942
    proiezione di Il silenzio del mare di Jean-Pierre Melville – Francia 1949, b/n, durata 88′

Per il tema: LA GUERRA A CASA

  • Sabato 17 Gennaio 2015   In occasione del Giorno della Memoria 2015
    letture da Anni d’infanzia di Jona Oberski, 1978
    proiezione di Jona che visse nella balena di Roberto Faenza – Italia-Francia 1993, colore, durata 90′
  • Sabato 14 Febbraio 2015
    letture da Senso di Camillo Boito, 1883
    proiezione di Senso di Luchino Visconti – Italia 1954, colore, durata 122′
  • Sabato 14 Marzo 2015
    letture da I Duellanti di Joseph Conrad, 1908
    proiezione di I Duellanti di Ridley Scott – Regno Unito 1977, colore, durata 96′
  • Sabato 18 Aprile 2015
    letture da Espiazione di Ian McEwan, 2001
    proiezione di Espiazione di Joe Wright – Gran Bretagna, 2007, colore, durata 118′
  • Sabato 9 Maggio 2015
    letture da Addio a Berlino di Christopher Isherwood, 1939
    proiezione di Cabaret di Bob Fosse – USA 1972, colore, durata 124′

Per maggiori informazioni:
La Biblioteca di Scandicci Via Roma 38/a 50018 Scandicci FI
055 7591.860-861 – visita il sito della biblioteca

L’incontro di Sabato 1 febbraio 2014 al Teatro Studio (Via Donizetti, 58 – dalle 9.30 alle 13.00) su “La scuola che vorrei nella città che apprende” intende presentare, alla presenza del Ministro all’Istruzione M.Chiara Carrozza, il progetto eduCARD curato dal Comune di Scandicci, da Scandicci Cultura, dalla Provincia di Firenze e dall’Ufficio Scolastico Provinciale di Firenze. L’occasione appare interessante per riflettere sulle trasformazioni in atto nell’ambito dell’istruzione, dell’educazione e della formazione in un contesto socio-economico e culturale del tutto inedito.

L’esperienza di Scandicci sarà utilizzata per stimolare un confronto tra le diverse componenti impegnate a sostenere/ accompagnare il percorso di crescita e maturazione delle nuove generazioni. L’idea che alimenta il progetto eduCARD è quella di contribuire alla strutturazione di Scandicci in una “learning city”.

Dopo i saluti del sindaco, Simone Gheri, del dirigente scolastico provinciale Rosa De Pasquale e dell’assessore provinciale Giovanni Di Fede si aprirà una prima parte legata alle esperienze del territorio.

La realtà locale sarà affrontata dagli interventi dell’assessore di Scandicci Sandro Fallani, dal dirigente del Comprensivo 1 di Scandicci Giovanni Condorelli e dal dirigente del più grande Istituto superiore della provincia, il Russell Newton, Roberto Curtolo. Utile pure il punto di vista del Comitato dei Genitori di Scandicci che raccoglie, in una esperienza del tutto innovativa, tutti e tre i Comprensivi scandiccesi, Matteo Alaimo.

Gli interventi di Paola Zannoner, nota scrittrice per ragazzi e esperta di promozione della lettura, e di Cinzia Mion, psicopedagogista, già dirigente scolastica e apprezzata formatrice, consentiranno ai presenti di collegare il locale al globale e di favorire l’emersione di diversi punti di vista e di un approccio costruttivo ancorché critico ai problemi della formazione, dell’educazione e della cittadinanza.

Sono attesi poi interventi di insegnanti, formatori, educatori, amministratori locali, volontari impegnati in ruoli educativi. Segnaliamo, tra gli altri, Paolo Sciclone, presidente di EdaForum che ha promosso recentemente un convegno nazionale a Scandicci sulla ‘città che apprende’; Maria Piscitelli, vicepresidente del Cidi Firenze; Ersilia Menesini, psicologa dell’Università di Firenze, impegnata in un progetto pluriennale contro il bullismo e la dispersione scolastica; Franca Gambassi dell’associazione Arco (ex insegnanti impegnati principalmente nell’alfabetizzazione degli immigrati); Cecilia Caciolli dell’associazione Officina dei Sogni (nata da un percorso di servizio civile e attiva nella promozione del benessere giovanile tra scuola ed extrascuola); Antonella Vitello, direttrice di M.I.T.A. una dei pochi IFT operanti con successo in Italia; Laura Chini, direttrice dell’Alta Scuola di Pelletteria; Costanza Ulivi, presidente del Consorzio Pegaso impegnato in molti progetti di formazione locale.

In apertura prevista la visione di un breve filmato “La scuola che vorrei” proiettato il mese scorso in occasione dell’incontro degli studenti delle superiori di Scandicci con Sergio Staino e Roberto Vecchioni.

Previsti interventi di insegnanti, educatori/educatrici, amministratori locali, adulti impegnati professionalmente o volontariamente in ruoli educativi e formativi.

Info: Comune di Scandicci – Tel. 055.7591.543/593
Si prega di segnalare la propria partecipazione a
educard@scandiccicultura.it