Home Etichette Articoli etichettati con "docenti"

Libernauta 2013-2014 XIV edizione

Libernauta è un progetto di promozione della lettura nato all’interno di una collaborazione fra biblioteche e scuole e rivolto agli studenti delle Scuole Superiori di Firenze e provincia.

Il progetto Libernauta nasce dalla constatazione che, da un lato, le pratiche di lettura consolidate nella didattica scolastica non hanno saputo suscitare nei ragazzi un gusto della lettura libero e personale e, dall’altro anche le biblioteche pubbliche non hanno finora sviluppato efficaci strategie di conquista di lettori adolescenti.

La nostra scommessa è stata, perciò, quella di alimentare il piacere della lettura, inserendo il libro nel contesto degli interessi più familiari ai ragazzi, come la musica, il teatro, il cinema, lo sport, Internet.

Gli obiettivi

  • promuovere il gusto per lettura tra i ragazzi come scelta libera e personale
  • stimolare l’attenzione delle biblioteche pubbliche verso gli adolescenti incentivando l’apertura di nuovi spazi e l’elaborazione di proposte di lettura mirate;
  • favorire la collaborazione tra le biblioteche e le scuole, in un percorso di ricerca e intervento che arricchisca la consapevolezza degli operatori;
  • aumentare l’utenza giovanile in biblioteca;
  • incrementare gli investimenti pubblici e privati nella promozione della lettura privilegiando attività non convenzionali, come incontri, laboratori, animazioni, concorsi a premi ecc.;
  • stimolare la partecipazione diretta dei giovani lettori alla realizzazione di progetti sulla lettura;
  • raccogliere e diffondere le riflessioni sull’argomento di alcuni dei maggiori esperti del settore.

Le attività

  • Selezione di quindici libri, di recente uscita, operata da un gruppo di esperti;
  • Presentazione dei libri in concorso, animazioni alla lettura condotte nelle scuole e nelle biblioteche da operatori dell’Associazione Allibratori;
  • Incontri con scrittori e testimoni significativi per il mondo giovanile;
  • Laboratori per promuovere la letteratura contemporanea;
  • Sito web www.libernauta.it che preveda il coinvolgimento dei ragazzi in un forum o blog;
  • La premiazione dei vincitori.

Gli attori

  • Biblioteca Civica di Scandicci che cura il coordinamento e l’organizzazione del Progetto;
  • Associazione culturale Allibratori che svolge le animazioni alla lettura ed i laboratori nelle scuole e coadiuva nello svolgimento delle attività organizzative;
  • Comitato scientifico, formato da scrittori, esperti di letteratura giovanile, bibliotecari, che determina gli indirizzi e sceglie i testi in concorso;
  • Gruppo di progetto composto da operatori di Scandicci Cultura, da bibliotecari del sistema SDIAF e da insegnanti delle Scuole Superiori, che individua i tempi e le modalità di attuazione;
  • Bibliotecari e insegnanti che si occupano di realizzare le attività previste;
  • Amministrazione dell’Istituzione Servizi Culturali del Comune di Scandicci che gestisce per conto di tutti i soggetti coinvolti i flussi finanziari necessari alla realizzazione del Progetto.

Il Comitato scientifico 2013-2014 è composto da Ornella Matteini (bibliotecaria), Fulvio Panzeri (critico letterario e studioso di letteratura contemporanea), Fernando Rotondo (esperto di letteratura giovanile).

Le animazioni alla lettura sono a cura degli animatori dell’Associazione Allibratori www.associazioneallibratori.net

 

Coordinamento progetto Libernauta
La Biblioteca di Scandicci
Via Roma 38/A – 50018 Scandicci
Tel. 055 7591.865-867
Fax 055 7591.584
Email: libernauta@scandiccicultura.it

europa

Io e l’Europa.
Laboratorio di cittadinanza europea e intercultura

Continuano le offerte della Libera Università per i titolari eduCard

Il corso offre la possibilità di approfondire la conoscenza di una realtà che a volte appare lontana ma che ci riguarda personalmente e quotidianamente. Cosa è veramente l’Unione Europea e a cosa serve? L’idea del corso è quella di dare informazioni pratiche per conoscere e utilizzare le opportunità e i diritti che l’Unione Europea offre. Oltre alle tappe principali della storia si metteranno a disposizione riferimenti istituzionali e politici per la tutela dei propri diritti e informazioni sulle concrete opportunità di crescita culturale e personale rivolte a tutti i cittadini europei. Il corso è particolamente adatto a insegnanti e operatori culturali del mondo della scuola e dell’educazione ai quali è riservato con Educard uno sconto del 10%.
La seconda parte del corso affronta tematiche riguardanti lo stereotipo, il pregiudizio, l’incontro con una cultura differente dalla propria, attraverso un approccio cooperativo ed esperienziale. In questo processo si attiveranno discussioni utili a sviluppare riflessioni sulla propria identità culturale e sulla possibilità di gestire i conflitti che possano scaturire dall’incontro con le altre culture.
Articolazione degli incontri:
1. Breve storia della Unione Europea e delle sue Istituzioni
2. Cosa vuol dire essere “cittadini europei”?
3. Fare esperienze culturali e personali nella Unione Europea. Quali sono le opportunità?
4. Workshop 1: L’incontro di una nuova cultura e dell’altro
5. Workshop 2: L’incontro di una nuova cultura e dell’altro

Il percorso è a cura di Stefania Zamparelli (Accademia Europea di Firenze www.aefonline.eu ). Laureata in Psicologia del Lavoro dal 2001 si occupanda di formazione interculturale e di diritti umani. Per quasi 10 anni ha gestito sportelli di informazione ed orientamento alle opportunità europee ed ha tenuto seminari e workshop sulle tematiche della cittadinanza europea. Attraverso una metodologia esperienziale si occupa di sviluppare competenze interculturali e di orientamento alle scelte professionali e personali.

Il corso si svolge di lunedì in orario 17/19 a partire dal 3 Marzo 2014 presso le aule dell’Agenzia Formativa nella nuova sede di Piazza Matteotti,31 “La fabbrica dei saperi” a Scandicci.
Info: cred@comune.scandicci.fi.it – Tel.055.7591551. Iscrizioni on line dal sito www.scandiccicultura.it

Al via la campagna abbonamenti per la nuova edizione 2014. Abbonamento intero € 58, titolari eduCARD € 38

Ritorna la rassegna di spettacolo dal vivo al Teatro Aurora di Scandicci con i grandi protagonisti della scena teatrale italiana, organizzata da Scandicci Cultura e Fondazione Toscana Spettacolo.
L’inaugurazione è giovedì 30 gennaio con Simone Cristicchi e il suo MAGAZZINO 18, dedicato alle storie degli italiani d’Istria, di Fiume e della Dalmazia, con i racconti di uomini e donne estranei in Jugoslavia, affamati e diffidati in Italia.

L’abbonamento per l’intera rassegna (5 spettacoli) ha un costo di € 58. Agli abbonati degli anni precedenti l’abbonamento è offerto a € 45 (€ 9 a spettacolo); ai titolari della Icard o della Educard (la nuova card per gli insegnanti che vivono o lavorano a Scandicci) l’abbonamento è ancora più conveniente a € 38 (poco più di € 7 a spettacolo). Nuovi abbonamenti e prevendita dei biglietti singoli da venerdì 10 gennaio anche presso il circuito BoxOffice e sul sito www.boxol.it. Per informazioni, prenotazioni e acquisti rivolgersi al Teatro Studio, via Donizetti 58 (Scandicci), tel. 055 7591591 – biglietteria@teatrostudiokrypton.it – nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì h. 16.30 / 19.30, il sabato dalle h. 10.00 alle 13.00.

Ecco i corsi di primavera. Iscrizioni entro Febbraio. Speciale sconto del 10% per i titolari eduCARD.

Le iscrizioni per i corsi 2013/2014 della Libera Università di Scandicci riaprono per i corsi di primavera. Le attività spaziano dai laboratori artistici alla matematica creativa, dai corsi di poesia su Dino Campana con Lorenzo Bertolani e Mario Luzi con Caterina Trombetti e alle danze popolari tradizionali, dall’informatica alle visite alle antiche pievi del circondario sulle tracce dei monaci Cistercensi e Benedettini con Annamaria Bernacchioni e Sara Benzi. Una delle novità del secondo semestre è il corso dedicato alla storia della moda e del costume che comprende un ciclo di visite alle grandi aziende del territorio “Il diavolo veste… Scandicci!” in collaborazione con la Fondazione MITA. Ampia scelta tra i laboratori: ceramica con Elettra Casini, autobiografia artistica con l’illustratrice Arianna Papini, costruirsi l’orto in terrazza con Giuseppe Pandolfi, comunicazione e ascolto con Letizia Sgalambro per finire con un percorso tutto dedicato alla conoscenza dell’Europa, condotto dall’ Accademia Europea di Firenze.

Le iscrizioni possono avvenire anche con procedura on-line sul sito di Scandicci Cultura. Info: Cred 055.7591551 e Auser 055.755188. Scarica il depliant  Scarica il catalogo completo dei corsi. Scarica il Modulo.

Scandicci è una realtà culturale sempre in crescita, grazie a una ricca offerta di iniziative innovative e vivaci. L’ultima in ordine di tempo è l’EDUcard.
EDUcard è progetto originale e unico in Italia, che consiste nel distribuire una carta a tutti coloro che svolgono attività formative e di istruzione, che vivono o lavorano nel territorio di Scandicci. La nuova Card offre una serie di opportunità legate alla professione, benefits sul piano della partecipazione a eventi culturali, una banca dati a cui segnalare le buone pratiche, una newsletter in tempo reale su tutto quello che avviene di interessante nell’area e un blog interamente dedicato alla valorizzazione dell’ educatizione in città. L’obiettivo è costruire e consolidare una rete di ‘lavoratori intellettuali e creativi’, dando a queste figure maggiore forza e chances di impegno sociale sul territorio.
L’idea della Card nasce in seno alle attività del Centro Risorse Educative e Didattiche del Comune di Scandicci (Cred) che si riconosce in questa definizione: “Un servizio territoriale che si occupa di politiche educative e formative lungo tutto l’arco della vita e che svolge la propria attività a supporto all’autonomia scolastica, al diritto allo Studio e all’educazione/formazione degli adulti”.
Il Cred ha l’obiettivo di rinnovare la didattica e di proporre attività di formazione per insegnanti, educatori, genitori e altre categorie di persone impegnate nella comunità. Negli anni ha resistito più di altri analoghi in Toscana che sono stati chiusi. Noi siamo tra i pochi rimasti e con continuità svolgiamo attività di servizio rivolte alle scuole, ci occupiano di 10 strutture educative gestite da noi e della formazione per i lotro educatori, abbiamo una una mediateca, con la possibilità di fare progetti grafici, produzione e raccolta di materiale per la documentazione, pubblicazioni, siti e tanto altro. In più ci sono delle aule che vengono messe a disposizione anche di aziende private per la formazione.
Il Cred ha quasi 30 anni e ora gli si è affiancata l’Agenzia Formativa che offre corsi non solo per gli insegnanti ma anche per i giovani che hanno terminato il loro ciclo di studi e si affacciano sul mondo del lavoro. Insieme ad altre Agenzie Formative abbiamo costruito un pacchetto di proposte che ha offerto più di quaranta corsi gratuiti: dal parrucchiere al pellettiere, dall’informatico all’educatore al tecnico teatrale tutte finanziate dal Fondo Sociale Europeo. C’è stata una buona partecipazione; più di quattrocento persone in cerca di lavoro, tra giovani e adulti, vi hanno aderito. In questi anni i progetti hanno figliato proficuamente.
Scandicci è nata in una maniera abbastanza particolare dopo gli anni ’50, dopo il tracrollo della mezzadria e l’ avvio dei flussi migratori dal sud al nord d’Italia. Una città che aveva una piccola consistenza e che nel giro di vent’anni è diventata una città tre volte più grande; che ha giocato sul fronte del lavoro, della cultura e dell’ educazione la scommessa di integrare queste persone provenienti dalle tante regioni differenti. I risultati sono sotto gli occhi di tutti e l’inaugurazione del nuovo centro urbano (non a caso disegnato da un grande esteta e architetto come Richard Rogers) costituisce l’approdo di questo lungo e faticosissimo percorso.
Questo è il contesto in cui nasce questa nuova Card, che valorizza e fa protagonisti della vita cittadina gli attori della formazione e istruzione, coloro che hanno in mano le chiavi di accesso al futuro della città.