Home Etichette Articoli etichettati con "biblioteca di scandicci"

Vai ai commenti 421

Da dove nasce un libro per bambini?
Alla scoperta di “Non ci provare a prendermi in giro!” e dei suoi antefatti.
Incontro con Marco Moschini, scrittore per l’infanzia.

Un libro per bambini può nascere dalla vita e dall’esperienza dell’autore: come genitore “raccontarsi come cura di sé”, come insegnante (educare i bambini al rispetto delle “diversità” chiama in causa lo sguardo e il sentimento), come scrittore (fiabe, storie e racconti sono dei mediatori che, nella loro compiutezza, riconducono a senso le nostre esperienze).

L’iniziativa, organizzata dalla Biblioteca dei Ragazzi in collaborazione con l’Associazione ARCO, prevede una giornata intera di laboratorio, Mercoledì 9 Novembre alla Scuola “Dino Campana”, con i bambini della primaria dalle 9 alle 10.30 e con la secondaria di 1° dalle 11 alle 12.30. Nel pomeriggio invece è in programma, sugli stessi temi, un incontro per gli adulti, insegnanti e genitori.

“I ricorrenti atti di bullismo come spiega l’autore – mettono in evidenza un clima sociale in cui debolezza e diversità sembrano appartenere a una categoria subumana su cui sia lecito esercitare scherno e disprezzo. Questo clima viene fatalmente respirato anche dai bambini che diventano, a loro volta, persecutori e perseguitati. E allora, oltre a cercare di capire il perché di questo accanimento (che nasce di solito da una personalità trascurata che vive un senso di inferiorità che proietta poi sul più debole), credo occorra suggerire ai più piccoli, che sono anche i più esposti, degli strumenti verbali che li aiutino ad “attrezzarsi” e a difendersi, con umorismo e leggerezza, dall’ottusità e dalla prepotenza. Per questo ho cercato parole che i bambini potessero capire. Ne è nato un volumetto: “Non ci provare a prendermi in giro!” (Gruppo Editoriale Raffaello, 2012), scritto in rima per rispondere “per le rime” all’antipatico di turno. Francesco, il protagonista, è un bambino senza capelli, piccolino di statura, con gli occhiali e le orecchie a sventola”.

Nel 2013 questo libro è stato inserito da Associazione Italiana Editori, Associazione Italiana Biblioteche e dal comitato scientifico del progetto “Nati per Leggere”, nell’elenco dei 100 libri considerati “imperdibili”.

Maggiori informazioni:

La Biblioteca di Scandicci
Tel. 0557591871-860-861
E-mail. biblioragazzi @ scandiccicultura.it

Dal 17 Ottobre ritorna a La Biblioteca di Scandicci il Circolo di Lettura – 3a edizione. Un appuntamento al mese per scambiare impressioni, suggestioni, emozioni sui libri, a partire da titoli scelti dai lettori.

Programma:

Lunedì 17 ottobre ore 17
Fredrik Backman “L’uomo che metteva in ordine il mondo”, Mondadori, 2016

L’esistenza imperfetta, caotica, ingiusta di Ove, il protagonista fissato per il rispetto delle regole, improvvisamente ha una svolta e la vita comincia a sembrargli non così male.

Lunedì 21 novembre ore 17
Albert Camus “Lo straniero”, Bompiani, 2015 – prima ed. 1942
Un classico della letteratura moderna: la storia di un delitto insensato, l’assurdità del vivere e l’indifferenza del mondo.

Lunedì 19 dicembre ore 17
Samuel Beckett “Aspettando Godot”, Einaudi, 1970 – prima ed. 1952
La più celebre opera teatrale di Beckett nonché uno dei testi più noti del teatro del Novecento, costruita intorno alla condizione esistenziale dell’attesa.

Lunedì 16 gennaio ore 17
Lydie Salvayre “Non piangere”, L’Asino d’oro, 2016
Riaffiorano nei ricordi del protagonista gli eventi dell’estate 1936 in Spagna, quando sta per scoppiare la guerra civile e accade l’impensabile.

Lunedì 20 febbraio ore 17
Kent Haruf “Benedizione”, NN editore, 2015
Kent Haruf affronta i temi delle relazioni umane e delle scelte morali estreme con delicatezza, senza mai alzare la voce, intrattenendo una conversazione intima con il lettore.

Lunedì 20 marzo ore 17
Lorenzo Renzi “Le conseguenze di un bacio”, Il Mulino, 2007
L’autore rilegge i versi danteschi della vicenda d’amore di Paolo e Francesca, ricostruendo la mutevole fortuna che nel tempo l’episodio ha avuto tra letteratura, teatro e arti figurative.

Lunedì 10 aprile ore 17
Clara Uson “La figlia”, Sellerio, 2013
La storia di Ana Mladic, figlia del generale Ratko, racconta la guerra in Bosnia Erzegovina, il capitolo più doloroso delle guerre balcaniche.

Lunedì 15 maggio ore 17
Jane Austen “Emma”, Einaudi, 2014 – prima ed. 1815
Jane Austen crea un’eroina ben consapevole della propria bellezza e intelligenza, presuntuosa e pungente, ma di uno spessore umano complesso e sfaccettato, capace d’incantare i lettori d’ogni epoca.

Il tè è gentilmente offerto dalla Pasticceria Aquila di Scandicci

La Biblioteca di Scandicci ha avviato da tempo una proficua collaborazione con le scuole del territorio di ogni ordine e grado e si muove su questo terreno d’intesa con i servizi scolastici ed educativi del Comune, con risultati di buon livello. Tra le esperienze recenti più significative ricordiamo il Festival “Oh che bel castello” , il progetto “Nati per leggere”, il progetto “Libernauta”, la collaborazione nello studio assistito, la redazione di bibliografie speciali e l’intenso programma di visite scolastiche.
Con l’avvio dell’anno scolastico cerchiamo di dare organicità e miglior visibilità alla proposta rivolte alle scuole dell’obbligo di Scandicci con un ricco programma che si articola in visite, laboratori condivisi e iniziative speciali rivolte ai bambini e alle loro  famiglie.

Ecco una serie di servizi trasversali offerti a tutti gli ordini scolastici:

Visite in Biblioteca
Le scuole prenotano la visita alla Biblioteca di Scandicci: le Bibliotecarie adattano le spiegazioni e le animazioni a seconda dell’età e delle caratteristiche dei piccoli lettori.

Bibliografie a richiesta
Grazie all’esperienza delle operatrici, alla disponibilità di un vasto catalogo specializzato, ai contatti e all’accesso a banche dati professionali siamo in grado di suggerire il libro giusto per qualsiasi necessità.
Le richieste di assistenza bibliografica possono essere inviate anche via mail.

Laboratori a richiesta
In stretta collaborazione con gli insegnanti e su argomenti inerenti la programmazione di classe, è possibile organizzare laboratori a tema, presentazioni di libri e letture animate.

Studio assistito
Nei periodi di vacanza scolastica, in collaborazione con le scuole e con i servizi educativi del Comune, vengono organizzati tavoli di studio assistito con presenza di tutor del servizio civile o di giovani tirocinanti.

Proiezioni di film in Auditorium
Su richiesta delle classi è possibile prevedere la proiezione di film su grande schermo nell’Auditorium della Biblioteca.

Giornata del gioco
Giunta alla sua sesta edizione, la giornata del gioco propone l’approccio guidato a forme di apprendimento mediato dal gioco, in collaborazione con associazioni ludiche del territorio.
Questo e molto altro ancora da curiosare, scoprire, chiedere e approfondire!

Scopri tutto il programma dedicato alle scuole

Maggiori informazioni:
La Biblioteca di Scandicci
Via Roma 38/A – 50018
Scandicci (FI)
Tel.: 055/7591.860-861

Vai ai commenti 446

Per bambini e ragazzi dai 5 ai 15 anni, e per le scuole superiori, in estate attività, animazioni, giochi, letture, laboratori di lingua italiana e tanti appuntamenti in Biblioteca e a Gingerzone, ma anche uno sguardo alla scuola con compiti estivi, ripassi e preparazione per settembre.
Il progetto La città per i ragazzi alla fine dell’anno scolastico propone nuove attività per il tempo libero, continuando a tenere in primo piano gli impegni con la scuola con  “Le Compitiadi”, che sono in programma alla Biblioteca di Scandicci (via Roma 38/a) dal 16 giugno al 9 settembre, con una pausa dal 29 luglio al 19 agosto.
Questo l’orario delle attività: in Biblioteca per i bambini dai 5 ai 10 anni martedì, giovedì e venerdì in orario 9,30 -12,30 ed alla Scuola di Musica in Via del Padule 34 il lunedì ed il mercoledì in orario 9,30 – 12,00; per i ragazzi dagli 11 ai 14 anni e over 15 in Biblioteca tutti i giorni in orario 15,30-18 ed alla Scuola di Musica in Via del Padule 34 il lunedì ed il mercoledì in orario 9,30 – 12,00 . Iscrizioni al  338.4687665

C’è grande attesa poi per “La magica notte di Roald Dahl” Mercoledì 29 Giugno, dalle 21 alle 23,30 la Biblioteca di Scandicci (via Roma 38/a). Nel centenario della nascita di uno fra i più grandi e conosciuti scrittori di letteratura per ragazzi, la Biblioteca propone un’apertura serale dei suoi spazi per ricordare gli straordinari personaggi usciti dalla penna di Dahl: Willy Wonka, il GGG, Matilde, gli Sporcelli e tutti gli altri condurranno i curiosi ospiti in un viaggio fatto di magia e giochi. Inoltre il 23, 24 e 28 giugno “Aspettando Roald Dahl”: giovedì 23.6 alle 10 laboratorio Arte in Maschera; giovedì 23, venerdì 24 e martedì 28.6 alle 17 mini rassegna di film tratti dai suoi libri più famosi (James e la pesca gigante, Furbo il Signor Volpe, La fabbrica di cioccolato). Per informazioni: La Biblioteca di Scandicci via Roma 38/a – Info: 055 7591.860-861-863
Per gli studenti delle scuole superiori inoltre c’è inoltre lo studio all’aria aperta a Gingerzone, in piazza del mercato, tutti i mercoledì mattina dalle 9,30 alle 13, dal 29 giugno al 27 luglio e due appuntamenti a settembre, giovedì 1 e mercoledì 7. Info 3282156025  senza considerare gli appuntamenti serali, con musica dal vivo tutti i giovedì sera fino al 14 Luglio e le serate con le associazioni del Socialparty.

Gingerzone sarà protagonista inoltre a Settembre del Ginger Summer Camp presso l’area ex Cnr (via Galileo Galilei), a cura di Co&So e la Cooperativa Convoi, dal 29 agosto al 14 settembre 2016 tutti i lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 17 alle 21. Questo il programma indicativo dal 29 agosto al 2 settembre Ginger goal, inaugurazione e dimostrazione di una partita di Calcio Balilla Umano e partite di Calcio Balilla Umano aperte a tutti; torneo a squadre e torneo di calcetto con le istituzioni, torneo a squadre di calcio a 5 tra giovani (una o più squadre). Dal 5 al 9 settembre, Ginger air, Torneo di Tiro con l’arco e frisbee, Attività e giochi d’aria, dal 12 al 16 settembre, Ginger on the road, torneo Gincana di mountain bike, Ruote senza motori e Giochi di strada.

Sempre a Settembre torna Openring, presso l’anello sportivo Lina e Mario Santerini di San Giusto (via Pablo Neruda), a cura di PA Humanitas in collaborazione con Istituto comprensivo Spinelli, Scuola di Musica di Scandicci, polisportiva San Giusto-Le Bagnese, Associazione Libera-presidio di Scandicci, associazione La Melagrana. Giovedì 8 e venerdì 9 settembre – presentazione dei progetti e dei lavori dell’anno scolastico 2016/17 del comprensivo Spinelli; presentazione dei progetti musicali e teatrali della Scuola di musica e dell’associazione La Melagrana. Sabato 10 settembre, Concerto dedicato all’arte e alla vita di David Bowie, a cura di Humanitas Scandicci. Domenica 11 settembre, Festa dello sport a cura della Polisportiva San Giusto-Le Bagnese.

Vai ai commenti 465

La Libera Università di Scandicci si dà appuntamento in Biblioteca (Via Roma, 38/A) Lunedì 6 Giugno 2016  dalle 17 alle 19  per un pomeriggio aperto a tutti, animato a cura dei lettori che hanno frequentato il corso di lettura ad alta voce di Roberto Pacini che leggeranno alcuni dei testi elaborati all’interno del corso di scrittura creativa tenuto da Enzo Fileno Carabba.
Farà da cornice a questo incontro creativo un allestimento estemporaneo dei capolavori del laboratorio di libri artistici fatti a mano, a cura di Susanna Pellegrini e del suo gruppo.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

E’ tempo di Biblioteen, settimane speciali per giovani tra 15 e 19 anni proposte dalle biblioteche pubbliche dell’area fiorentina. La Biblioteca di Scandicci propone una settimana dedicata alla lettura e alla narrazione.

Da lunedì 13 a venerdì 17 giugno scoprite la lettura espressiva entrando nella “Stanza dell’attore” e il piacere del rapporto con i testi. Diventate Libernauti e navigate insieme agli “Allibratori” tra le storie più intriganti concepite per giovani lettori.

Corso di lettura ad alta voce
cinque incontri, orario 10,30 / 12,30 da lunedì a venerdì
a cura dell’Associazione “La stanza dell’attore”

Viaggio nella narrativa
due incontri, martedì e giovedì, orario 15,30 / 17,30
a cura dell’Associazione “Allibratori”

Sabato 18 Giugno Gran Finale:
Performance di letture in pubblico

I posti disponibili sono limitati
è necessario iscriversi esclusivamente online su:
http://sdiaf.comune.fi.it/form_biblioteen.html
Sulla stessa pagina info anche sui Campus delle altre biblioteche
vale l’ordine di prenotazione

Info presso la Biblioteca di Scandicci, via Roma, 38/a Scandicci
mail: biblioragazzi@scandiccicultura.it -Tel.055.7591860/861

Venerdì 27 maggio alle ore 17.30 presso la Biblioteca di Scandicci (Via Roma 38a) il Teatro della Toscana presenta il Laboratorio drammaturgico – performativo «Sotto l’accappatoio dell’epoca tutti gli imbecilli sono uguali», o quasi… con Nicola Bortolotti (attore e drammaturgo) e Giacomo Pedini (coordinatore).

Giornali, satire feroci, commedie caustiche, romanzi dai toni languidi o gravidi di oscuri presagi, poesie struggenti o revolverate ipermoderne, ma anche documenti segreti e care lettere, d’amore e di danaro: a voi l’armamentario letterario della belle époque, conturbante e dai mille volti!

All’interno del progetto, ideato e diretto da Claudio Longhi, Carissimi Padri… Almanacchi della “Grande Pace” (1900-1915), un’occasione per provare in prima persona a cimentarsi con la scrittura e la messinscena di un corto teatrale. Il progetto  sta coinvolgendo la città di Firenze in una lunga indagine, con laboratori, letture e spettacoli teatrali e non solo, su quelle contraddizioni che, cento anni fa, portarono il «mondo di ieri» a gettarsi, entusiasta e incosciente, nella follia della Grande Guerra.
Personaggi reali e di finzione, avvenimenti storici, veri o presunti, vicini o lontani, popoleranno la vostra immaginazione nei 6 incontri (di 2 ore ciascuno) in cui comporrete e metterete in scena un breve copione: un modo, immediato e diretto, per osservare, con lo sguardo di oggi, situazioni e figure di quell’Europa di ieri.

Il laboratorio si terrà tra giugno / luglio e ottobre / novembre.
Le date del laboratorio saranno comunicate durante la presentazione.
La partecipazione al laboratorio è gratuita e non sono richieste esperienze pregresse.
Per informazioni e iscrizioni scrivere (entro il 12 giugno) a centrostudi @ teatrodellatoscana.it

www.carissimipadri.it

Martedì 3 maggio 2016 al via Libernauta, una delle più importanti iniziative per la promozione della letteratura contemporanea e di educazione alla lettura per i giovani adulti in Italia, che quest’anno cambia pelle. L’edizione che prende il via il 3 maggio sarà infatti completamente nuova, abbandona i banchi di scuola e insegue i giovani lettori sotto l’ombrellone. Non a caso sarà la 15+1 (sedicesima) edizione. “Dopo 15 edizioni Libernauta cambia rotta e veleggia verso mete ancora inesplorate, andrà a scovare i giovani lettori su spiagge assolate, li sorprenderà all’ombra dei parchi cittadini, li inseguirà su meditabondi sentieri di montagna, infatti questa edizione si svolgerà per la prima volta nel periodo delle vacanze estive”.
Un periodo sicuramente più libero da impegni e quindi più adatto a perdersi tra le pagine di un libro.

Una nuova sfida sostenuta dai Comuni di Firenze, Scandicci e dalle Amministrazioni dell’area fiorentina aderenti al sistema documentario Sdiaf e del Mugello aderenti alla rete bibliotecaria Sdimm e che vede impegnate le Biblioteche Comunali di Firenze e di tutta l’area Metropolitana e del Mugello che non solo promuoveranno il concorso Libernauta ma alcune ospiteranno Biblio Teen, i campus estivi in biblioteca, dove i partecipanti potranno sentirsi bibliotecari per una settimana, esplorare il pianeta “libro” attraverso laboratori di scrittura e lettura ad alta voce, capire chi “abita” la biblioteca e conoscerne i servizi offerti.
Un modo per rendere ragazze e ragazzi sempre più cittadini attivi e consapevoli.

Una nuova accoppiata Libernauta e Biblio Teen che raddoppia l’offerta per questa fascia d’età sempre più difficile da intercettare che vede crollare letteralmente l’indice percentuale di lettura. Anche il Comitato scientifico si è rinnovato e arricchito di nomi prestigiosi. Oltre ai partner storici di Libernauta quali Paola Zannoner (scrittrice, assiduamente impegnata in tutta Italia con laboratori di lettura per i ragazzi) e all’Associazione Allibratori (che da anni porta “I magnifici 15” libri in concorso direttamente nelle classi con animazioni, letture, presentazioni con gli autori), sono stati coinvolti alcuni esperti del settore come Loredana Lipperini (giornalista, scrittrice e conduttrice del programma Fahrenheit su Rai Radio3) e Matteo Biagi (insegnante, ideatore del blog  www.qualcunoconcuicorrere.org ).
Nell’ultima edizione 529 iscritti hanno riconsegnato più di 4 recensioni e sono stati premiati per la loro “resistenza” di lettori e capacità di scrittori. Sono state presentate ben  2.548 recensioni, valutate dal Comitato Scientifico. I Libernauti (come ormai chiamiamo i ragazzi partecipanti al concorso) hanno dimostrato nel tempo di poter essere lettori e scrittori, capaci di interpretare e comprendere i testi e di elaborare un proprio linguaggio critico ricco di fantasia.

Libernauta2016L’Associazione Allibratori ha condotto 120 animazioni nelle scuole incontrando circa 3.375 studenti. Nei quindici anni di vita Libernauta ha oltrepassato il traguardo dei 50.000 giovani coinvolti (nei corsi, nei laboratori, nel concorso, nelle animazioni alla lettura, nel LiberFest, negli incontri con gli autori, etc.), con quasi 20.000 partecipanti attivi e oltre 8.000 premiati.
Numeri significativi che assegnano a questo progetto lo scettro di migliore proposta rivolta a una fascia di età considerata assai difficile e sfuggente. (Premiato da cittadinanza attiva a e Dire-fare). Un passo in più verso la partecipazione dei giovani Libernauti è la scelta di una pubblicazione per il prossimo concorso.
Il libro scelto dai Libernauti per questa edizione è Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti? di Antonio Dikele Distefano, opera prima di un giovanissimo autore, nato da genitori angolani, già conosciuto come rapper col nome di Nashy. Un libro in cui parole e musica si fondono insieme per trovare la forza di combattere il pregiudizio.

 

Ma come accade tutto questo? Il progetto, originariamente ideato da Scandicci Cultura, promosso dal Sistema bibliotecario dell’area fiorentina (Sdiaf) dal Comune di Firenze, dal Comune di Scandicci, dal Sistema bibliotecario del Mugello e Montagna Fiorentina (Sdimm) e coordinato dalla Biblioteca di Scandicci con il sostegno della Regione Toscana all’interno del Piano integrato della cultura annuale (Pic), propone una “lettura di piacere” di novità edite negli ultimi anni, svincolata da obblighi di tipo scolastico, e intende attrarre sopratutto i più riluttanti e ostici attraverso la proposta di generi e tematiche vicine alle diverse sensibilità giovanili. Grazie alla collaborazione con l’Associazione “Allibratori”, composta da professionisti dell’animazione alla lettura e nata a seguito di un corso di formazione nell’ambito di Libernauta, si arriva direttamente sui banchi di scuola attraverso la present/Azione dei libri in concorso. L’asse portante di Libernauta è il concorso per lettori: il comitato scientifico composto quest’anno da 3 esperti del settore (Paola Zannoner – scrittrice, Loredana Lipperini – giornalista, scrittice, conduttrice radiofonica e Matteo Biagi – docente e esperto di letteratura Young Adult) seleziona 15 testi di recente pubblicazione, giudicati particolarmente indicati per questa fascia d’età (14/19 anni). Dal 3 maggio inizieremo a presentare il concorso e la selezione dei libri proposti questo anno nelle scuole superiori dell’area. Da giugno accoglieremo i ragazzi in Biblioteca.

Le giovani/i giovani potranno iscriversi gratuitamente in una delle 45 biblioteche comunali dell’Area fiorentina e Mugello e prendere in prestito i libri. Per concorrere ai premi dovranno leggerne almeno 4 e quindi farne una breve recensione su un’apposita cartolina. Le recensioni potranno essere consegnate entro il 30 ottobre. L’invito ai giovani è di cimentarsi con forme di scrittura e valutazione personali e originali.

Il concorso mette in palio molti premi (e-readers, buoni-acquisto utilizzabili in librerie, abbonamenti a teatri, biglietti per concerti e spettacoli, abbonamenti per palestre e piscine, corsi di canto e strumento) agli autori delle recensioni giudicate più autentiche e significative. Ogni partecipante con almeno 4 recensioni – nella scorsa edizione sono stati 529 – riceve un premio e un attestato (è un concorso dove si premia chi legge). Libernauta vuol continuare ad essere un progetto originale di promozione del libro e della lettura tra gli adolescenti in Italia e a perseguire l’obiettivo di valorizzare la letteratura contemporanea di porre a confronto i giovani adulti con i linguaggi e le problematiche del tempo, stimolando i ragazzi a leggere, scrivere, discutere di opere che trovano difficilmente spazio nella programmazione curricolare. Contemporaneamente ribadiamo la centralità dei servizi Bibliotecari e della Biblioteca pubblica quale luogo di formazione, di informazione e di incontro positivo. (S.S.)

A cura dell’ufficio Stampa del Comune di Firenze

Il 27 Aprile 2016 ore 21 al Teatro Aurora di Scandicci va in scena lo spettacolo l’Atletico Ghiacciaia, di e con Alessandro Benvenuti, prodotto da Arca Azzurra Teatro, per la campagna di raccolta fondi a sostegno del Progetto di lettura ad alta voce dell’Istituto Comprensivo Statale Altiero Spinelli di Scandicci, realizzato in collaborazione con il Comitato dei genitori e il patrocinio del Comune di Scandicci.

Il progetto Leggimi una storia nasce dalla collaborazione e dall’iniziativa del corpo insegnante di lettere attorno all’idea di sviluppare le competenze di base di lettura espressiva attraverso la riscoperta del piacere della lettura ad alta voce. Educare all’ascolto e sviluppare la comprensione di un testo sono obiettivi formativi fondamentali nell’apprendimento, che, se perseguiti con la passione per le storie e con la curiosità di scoprire i nuovi mondi che si aprono leggendo un libro, possono condurre a risultati estremamente positivi oltre all’acquisizione delle competenze in senso stretto, emancipando la lettura dalla mera attività scolastica e predisponendo il terreno per promuovere la partecipazione e la cittadinanza attiva.
I lettori possono diventare infatti “donatori di voce” in occasioni di letture pubbliche, in Biblioteca o in manifestazioni cittadine, possono svolgere volontariato con persone non vedenti o in ospedale… La lettura si fa interpretazione del testo, restituisce all’ascoltatore l’immagine sonora di uno stato d’animo, la parola scritta prende corpo grazie alla voce del lettore.

Come sostiene Daniel Pennac: “Strana scomparsa, quella della lettura a voce alta. Non si ha più diritto a mettersi le parole in bocca prima di ficcarsele in testa? Niente più orecchie? Niente più musica? Niente più saliva? … Testi muti per puri spiriti? A me, Rabelais! A me, Flaubert! Dostoevskij! Kafka! Dickens, a me!
Le nostre parole hanno bisogno di corpo, i nostri libri hanno bisogno di vita!”
.

Ecco che ha preso forma così l’idea di dotare la scuola di una vera e propria cabina insonorizzata di registrazione per realizzare gli audiolibri con gli studenti e di chiedere all’attore fiorentino Alessandro Benvenuti di essere testimonial ufficiale di questo progetto, con il proposito che il gusto della lettura ad alta voce possa essere riscoperto e si propaghi in tutta la città e ancora oltre.

“Io sono nato leggendo i libri, mi nutro di lettura. – dice Benvenuti – Ai miei tempi la conoscenza passava sostalzialmente dalla tua curiosità e dai romanzi che riuscivi a leggere oltre ai libri di scuola. Così sono cresciuto tra i fumetti e i romanzi, con  l’Intrepido e Il monello, con I ragazzi della via Pal, I tre moschettieri, Giulio Verne… erano veri e propri film che ti facevi nella testa… per questo il mondo dei libri l’ho sempre trovato affascinante e sostengo volentieri l’iniziativa promossa dalle scuole di Scandicci”.
Personaggio caro a Benvenuti, Gino, coprotagonista nei primi due episodi della trilogia dei Gori, in questo spettacolo prende vita per intonare un canto d’amore paesano alla Toscana, a una terra che mangia tutti i giorni pane sciapo e sarcasmo e nella quale, accanto ai cipressi, crescono da sempre come piante spontanee gli sfoghi dei grulli.

L’ appuntamento è per Mercoledì 27 Aprile ore 21 al Teatro Aurora di Scandicci.
(Via S.Bartolo in Tuto, 1.) Ingresso a offerta libera.
Prenotazioni al Bar del Circolo Aurora.

Guarda la video intervista ad Alessandro Benvenuti realizzata per l’occasione.

CICLO DI INCONTRI SUL RAPPORTO TRA SCUOLA E SOCIETA’
La Biblioteca di Scandicci – ore 17 / 19 – Via Roma, 38/A – Scandicci (FI)

Incontri mensili in biblioteca per genitori, insegnanti, educatrici, studenti, amministratori a partire da un libro, con il suo autore, attorno a iniziative concrete che si possono realizzare per far funzionare meglio la scuola.
Ogni incontro viene aperto da un rappresentante della comunità locale.
Gli approcci si ispirano a modelli differenti ma fra loro interrelati, così da chiamare in ballo la pedagogia, la psicologia, l’antropologia, la scienza della formazione e quella dell’organizzazione.

VENERDÌ 4 DICEMBRE 2015
SLOW SCHOOL: PEDAGOGIA DEL QUOTIDIANO
Penny Ritscher e Gianfranco Staccioli. Ed. Giunti Scuola. 2011.
Docenti dei C.E.M.E.A., da anni impegnati nel movimento per l’educazione attiva.

VENERDÌ 29 GENNAIO 2016
LA SCUOLA E L’ARTE DI ASCOLTARE: GLI INGREDIENTI DELLE SCUOLE FELICI
Marianella Sclavi e Gabriella Giornelli. Ed. Feltrinelli. 2014.
Marianella Sclavi, antropologa, ha insegnato Etnografia urbana al Politecnico di Milano;
Gabriella Giornelli, ex insegnante di scuola media, fondatrice della rivista ‘Paesaggi educativi’ , si occupa di Mediazione creativa dei conflitti. Scarica la scheda del libro

MERCOLEDÌ 24 FEBBRAIO
BULLISMO: LE AZIONI EFFICACI DELLA SCUOLA
PERCORSI ITALIANI ALLA PREVENZIONE E ALL’INTERVENTO
Ersilia Menesini, Ed. Erickson. 2003.
Docente di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione presso l’Università di Firenze.

VENERDÌ 11 MARZO
INSEGNARE A CHI NON VUOLE IMPARARE
Giuseppe Bagni e Rosalba Conserva. Ed. L’Asino d’oro. 2015
Giuseppe Bagni, insegnante di chimica a Firenze, Presidente Naz.CIDI, membro del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione; Rosalba Conserva, insegnante, fondatrice del Centro Bateson a Roma.

MERCOLEDÌ 6 APRILE
FORME, AZIONI E SUONI PER IL DIRITTO ALL’EDUCAZIONE
Mariangela Giusti. Ed. Guerini scientifica. 2015
Professore associato di Pedagogia interculturale all’Università di Milano Bicocca. Ideatrice e direttore scientifico del Festival “Il Diritto di Essere Bambini”.

Attenzione!!! L’iscrizione è obbligatoria. Il corso ha già raggiunto il numero massimo degli 80 posti previsti. Saranno ammessi in sala nuovi iscritti solo in caso di assenza di altri partecipanti, fino a esaurimento posti in Auditorium.
L’iniziativa è riconosciuta come formazione e aggiornamento professionale per il personale docente ed è previsto il rilascio di un attestato di frequenza. Priorità agli insegnanti e agli educatori che vivono o lavorano a Scandicci, titolari di Educard.
Chi non avesse ancora la card può richiederla attraverso il sito e ritirarla all’incontro.
I partecipanti ammessi al corso riceveranno un messaggio email di conferma.

Per maggiori informazioni:
La Fabbrica dei Saperi
Tel. 055.7591593 – 596
educard @ scandiccicultura.it